16
Gen
2017

Rassegna Stampa – Alessio Schreiber su PARADOX

Il Alessio Schreiber ha recensito PARADOX. Ecco un estratto:


Paradox oppone alla realtà decadente (“ogni cosa è tollerabile, tranne questo mondo”) l’esperienza dell’impossibile. Quello che Massimo Spiga propone è un viaggio siderale. Un’esperienza complessa che non si limita a trascinarci nei più reconditi scenari alieni e a contornarli di un disturbante senso del meraviglioso. Attraverso le insidie del mondo e del linguaggio, ci fornisce anche un’analisi attenta sulle viscere buie e umide dell’animo umano catapultando il lettore in paesaggi corrotti che riflettono goffamente le geometrie distorte della mente.


Leggi la recensione

13
Gen
2017

Rassegna Stampa – “Il Neurone allo Specchio” su Paradox

Il comandante Starr commenta la recensione.


Il Neurone allo Specchio ha recensito PARADOX. Ecco un estratto:


Avrei iniziato il post su questo freschissimo romanzo di Massimo Spiga dicendo che sembra il figlio ibrido de La trilogia degli Illuminati di Robert Shea e Robert Anton WilsonHyperion di Dan Simmons oppure La fine dell’Eternità di Isaac Asimov, e la fantascienza satirico mistica di Moebius, ma non avendo trovato questi autori tra le fonti dirette d’ispirazione in coda al libro (indirettamente, il citato Hakim Bey di T.A.Z. si definisce discordiano, come i protagonisti della trilogia degli Illuminati), credo che le similitudini siano una coincidenza utile per consigliare il libro a chi ha già apprezzato tutte queste opere.


Leggi la recensione


Un appunto: non ho citato la trilogia di RAW perché è il mio autore cardine, è l’aria che respiro. Tutto quel che scrivo è illuminato da lui, e mi ha cambiato la vita (al pari di Warren Ellis); questo è il motivo per cui non lo menziono. Riguardo alla questione sul fumetto: certo, sono uno sceneggiatore di fumetti, per cui hai colto nel segno.

11
Gen
2017

Rassegna Stampa – Andrea Atzori su Paradox, scrittura e cultura


Andrea Atzori ha scritto un approfondito articolo che, partendo da PARADOX, ARMI NARRATIVE SPERIMENTALI e una recensione di Ezio Amadini a commento del primo, sviluppa un ragionamento sulla scrittura e sulla cultura contemporanea. Sono estremamente felice che, per una volta, si vada oltre le considerazioni di carattere estetico (mi piace, non mi piace, talento, mancanza dello stesso, aderenza o ribellione al canone, etc.) e si argomenti e commenti sulle idee proposte in un testo o in un corpus letterario; dopotutto, sono il motivo stesso per cui questi scritti esistono. Come contributo alla discussione, pubblico anche per il download gratuito il saggio breve FORMA E VUOTO (citato da Andrea in più punti), che chiude ANS e ne tira le fila teoriche. Se vi occupate di letteratura a qualsiasi titolo, ogni commento-obiezione-riflessione è ben gradito. Ecco un estratto dell’articolo:


Spiga sta in fondo scoprendo l’acqua calda: “la morte dell’autore”, Roland BarthesFoucault. Queste profezie però, con la capacità di computazione delle moderne macchine e dell’archivio infinito che è il web, smettono di essere speculazione letteraria e diventano realtà. È perciò straordinariamente ironico, e invero triste, che un autore che predica (e applica con rigore) una poetica dell’impersonalità, che ha capito che non vi sono più né Autori né Letteratura, ma soltanto informazione e rielaborazione, venga stroncato per il presunto ego del citazionismo. È il contrario: l’ego risiede nel non citare. L’Accademia l’ha capito da quando è sorta. La fiction perpetra un’efferata bugia, la sfrutta e la quota in borsa. E ci piace così.


Leggi l'articolo intero Scarica "Forma e vuoto"

2
Gen
2017

Rassegna Stampa – ANDROMEDA fa a fette PARADOX


La rivista di fantascienza ANDROMEDA ha stroncato PARADOX. Non condivido la prospettiva dell’autore, ma ritengo che la lettura della recensione sia comunque interessante. Ecco un estratto:


Non volendo qui raccontare la trama dell’Opera, concludo osservando che Paradox, più che un romanzo di fantascienza, appare come un esercizio letterario in cui una quantità notevole di spunti, personaggi, situazioni e immagini, presi da una lunga serie di opere letterarie, musicali, cinematografiche e televisive (citate in coda dallo stesso autore) sono stati mescolati insieme per costruire una storia fortemente drammatica, densa di autocompiacimento culturale e priva di un reale interesse verso il lettore medio.


Leggi l'articolo

1 2 3 47

Sezioni

Archivi


Ultime Letture

Dalia Nera
In strange aeons - Lovecraftian Numenera
Pocket Guide to American Freeform
Dead Pig Collector
Centralino Celeste
The Paradox Room
The Last Pull
Hyperspace: A Scientific Odyssey through Parallel Universes, Time Warps, and the Tenth Dimension


Massimo Spiga's book recommendations, liked quotes, book clubs, book trivia, book lists (read shelf)

Appunti Visuali