A WORLD WITHOUT US è il mio secondo album Dark Ambient. È una meditazione sulla natura in seguito all’estinzione dell’umanità, stimolata da The Conspiracy Against The Human Race di Thomas Ligotti e la trilogia Horror of Philosophy di Eugene Thacker. È principalmente realizzato con Animoog. Non so se definirla “musica” in senso stretto: l’obiettivo è creare paesaggi uditivi. È enfaticamente consigliato l’ascolto con cuffie di tutto rispetto, in una sala buia, ad occhi chiusi. L’ultima traccia è un mix continuo di tutto l’album (ad eccezione dell’interludio): è questa la forma in cui il progetto è stato pensato fin dal principio.